Image licensed by Ingram Image

“Come se non bastasse l’immobilismo pressochè totale sul settore delle infrastrutture e della mobilità oggi il Paese è paralizzato da uno sciopero dei lavoratori dei trasporti a causa delle assenze del ministro Toninelli e della sua incapacità di affrontare i nodi del settore.

 

I principali dossier che si stanno impolverando sulla sua scrivania al ministero sono dovuti alla sua inerzia nel settore della portualità, della manutenzione sulla rete ordinaria nel Mezzogiorno, sul blocco della Gronda di Genova, sul ridimensionamento del trasporto pubblico locale.

 

Non resta che porre fine a questa agonia e chiedere al ministro Toninelli di farsi da parte visto che sta danneggiando, con il suo pressapochismo, imprese, lavoratori e pendolari”.

 

Lo scrive in una nota il deputato e responsabile Infrastrutture del PD, Roberto Morassut.