Cecilia D'Elia
Foto Immagoeconomica

“Ciò che sta emergendo dal racconto di alcune donne, riguardo a quanto successo a Rimini durante il raduno degli alpini, è molto grave e non deve essere in alcun modo sottovalutato. Lo stesso ministro Guerini è intervenuto per sottolinearlo e per chiedere che sia fatta chiarezza, senza giustificazione o tolleranza alcuna verso atti che sarebbero stati compiuti da appartenenti a un corpo militare. Un gesto importante, di attenzione verso i racconti delle donne, un riguardo che dovremmo avere tutte e tutti, sempre.
I fatti andranno accertati, ma purtroppo sappiamo che spesso, in occasione di raduni o assembramenti, si consumano episodi di molestie. Per sconfiggere la violenza, in tutte le sue forme, c’è bisogno di una grande rivolta culturale, di prendere sul serio la parola delle donne e di punire i responsabili”.
Così Cecilia D’Elia, responsabile Parità nella segreteria Pd e portavoce della Conferenza delle donne democratiche.