Stefano Vaccari PD

“Un’altra, l’ennesima, sede del Partito Democratico colpita. Stavolta è toccato alla federazione provinciale di Bergamo. Lo diciamo da un po’ di tempo: c’è una strategia per colpirci e intimidire chi sta sostenendo la lotta alla pandemia attraverso il primato della scienza, chi ha tenuto la barra dritta del Governo sulla guerra in Ucraina, per chi condanna senza se e senza ma l’aggressione di Putin ad uno stato libero e democratico e per chi lavora ad un cessate il fuoco e ad un negoziato di pace. Lo ribadiamo ancora una volta, esprimendo solidarietà e vicinanza alla Federazione di Bergamo: non ci fate paura e non ci fermerete! Le forze dell’ordine e la magistratura provino ad unire tutti i puntini nel Paese per risalire ai responsabili di questo scempio e attacco alla democrazia”.

 

Lo scrive Stefano Vaccari, responsabile Organizzazione del Pd in un post su Facebook.