vaccini

Un fotomontaggio agghiacciante: la tristemente famosa immagine di Aldo Moro sotto la stella a cinque punte degli assassini delle Brigate Rosse, e al posto dello statista, la fotografia dell’immunologo Roberto Burioni.
Sotto la foto il messaggio: “@RobertoBurioni attento prezzolato a libro paga della GlaxoSmithKline”.

Il fotomontaggio non è che l’ultimo momento di una lunga escalation di minacce contro il virologo. Il medico, impegnato nella battaglia a difesa dei vaccini, ha ricevuto ogni tipo di insulto, fino a vere e proprie intimidazioni. L’ultimo insulto ‘forte’ di una mamma antivaccinista, ad esempio, lo informava di conoscere il luogo delle sue vacanze augurandogli di affogare.

Ora la minaccia del fotomontaggio brigatista, cui Burioni ha replicato: “Sempre più in alto (mai preso un centesimo da GSK)”.

Un attacco ogni oltre limite, lo ha definito il segretario del Pd Martina, e con lui sono intervenuti numerosi esponenti dem, da Renzi adAnzaldi, da Rotta a Marcucci.

Ha twittato Maurizio Martina: “La solidarietà di tutto il Partito Democratico a Roberto Burioni per ciò che sta subendo. Sono attacchi indegni, oltre qualsiasi limite”.

“Noi siamo per la scienza e per la salute. Voi, il governo del cambiamento, avete portato i #NoVax in Parlamento. Mettete a repentaglio la vita di molti bambini. E soprattutto avete creato un clima di violenza nel Paese. Solidarietà a @RobertoBurioni contro ogni #terrorismo”. Lo scrive su Twitter Alessia Rotta, vicepresidente dei deputati del Partito Democratico. Ed anche Matteo Renzi scende in campo per difendere Burioni: “Questa immagine è squallida. Stanno minacciando il professor Burioni solo perché si oppone alla follia #NoVax. Solo perché ha detto che il voto sui vaccini della maggioranza M5S/Lega è una Vergogna Assoluta. La mia solidarietà al professor Burioni”.

Il senatore Andrea Marcucci, capogruppo del Pd a Palazzo Madama, ha rimarcato come quel fotomontaggio sia “una cosa gravissima, frutto di un clima avvelenato. Ci aspettiamo una rapida e netta dissociazione del governo, che ha alimentato con le sue decisioni un risentimento contro la scienza. Il professor Burioni si batte per difendere le vite umane, M5S-Lega con le loro decisioni dissennate le minacciano”.

Il deputato dem Michele Anzaldi, su Twitter chiede l’immediato intervento della Polizia Postale e scrive: “Chi diffonde immagini come fotomontaggio su Moro sia chiamato a risponderne. La Polizia Postale intervenga con rapidità sul vergognoso fotomontaggio che minaccia il prof. Burioni e oltraggia la memoria di Aldo Moro nel quarantennale dell’assassinio. Le autorità verifichino eventuali reati: chi diffonde immagini del genere sia chiamato a risponderne”.