Con riferimento alle notizie di stampa che riportano gravi anomalie nel tesseramento al PD nella provincia di Avellino, la Segreteria nazionale del Partito Democratico e il Commissario della federazione provinciale Michele Bordo, non appena hanno avuto riscontro dai responsabili della piattaforma di tesseramento on line l’andamento anomalo del tesseramento medesimo, hanno attivato tutti i controlli necessari ad individuare la reale natura dei fatti.

Al momento, in attesa del completamento di tali verifiche da parte dei competenti uffici del PD nazionale, le richieste di iscrizione al Partito effettuate attraverso tale piattaforma – adottata in quanto consente di rilevare con certezza l’identità di chi richiede l’iscrizione e di tracciare i corrispondenti pagamenti effettuati – sono sospese, e l’iscrizione al partito verrà consentita solo alle persone delle quali sia certa l’identità, l’autonoma volontà di iscriversi al PD con risorse proprie e non provenienti da terzi, e i requisiti previsti dal Codice etico del PD per l’iscrizione.

Il Partito Democratico si riserva di valutare tutte le azioni rivolte a tutelare la propria onorabilità e la propria immagine e a sanzionare gli eventuali comportamenti posti in essere da propri iscritti in contrasto con lo Statuto e il Codice Etico del partito.