direzione nazionale martina
MAURIZIO MARTINA

Metodi degni di epoche buie e leader antidemocratici: le pressioni nei confronti del Quirinale da parte di Salvini & C. non possono non provocare la reazione di chi crede nel confronto democratico e nel rispetto delle regole.

Il segretario reggente del PD Maurizio Martina commenta con un duro post su Facebook l’atteggiamento dei partiti vincitori delle elezioni del 4 marzo: “In queste ore assistiamo da parte di Lega, Cinque Stelle e Fratelli d’Italia ad attacchi gravi e sconsiderati verso le prerogative della Presidenza della Repubblica”.

Aggiunge Martina: “La pressione senza precedenti che vogliono alimentare è inaccettabile. Salvini si vergogni; continua a giocare la sua propaganda sulla pelle degli italiani. Attacca altri Paesi, ma in realtà sta attaccando la Costituzione su cui vorrebbe giurare tra qualche giorno come ministro. Ha preso il 17% dei voti e crede di essere il padrone del Paese oltre le sue regole democratiche”.