Foto - Imagoeconomica

“Non posso che esprimere la sincera soddisfazione per il raggiungimento di un primo importante obiettivo sul quale in questi anni ho lavorato intensamente insieme a Luciano Vecchi, responsabile PD Mondo e all’on Lia Quartapelle, responsabile esteri del PD.

Nella stesura finale del decreto “Semplificazioni”, infatti, sono stati recepiti i due emendamenti presentati dal Partito Democratico, rispettivamente a prima firma Schirò e Quartapelle, riguardanti una nuova specifica misura di sostegno per il nucleo familiare (Assegni per situazioni di famiglia) riservata al personale a contratto regolato dalla legge locale in servizio presso la rete estera del MAECI e alle categorie ad esso equiparate: il personale a contratto dell’”Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo” e delle scuole italiane all’estero.

Trova così un parziale riconoscimento la mia battaglia per il ripristino delle detrazioni e dell’assegno al nucleo familiare per i figli a carico di età inferiore ai 21 anni a favore dei nostri connazionali che, a partire dal 1° marzo u.s., sono stati privati di questi importanti benefici fiscali e previdenziali.

Si tratta di un primo importante risultato che apre la strada a un impegno che continuerà dentro e fuori il Parlamento e che costituirà una delle priorità del programma del Partito Democratico per la prossima legislatura”.