Piena solidarietà all’immunologa Antonella Viola, che è stata minacciata di morte per la sua attività di professionista e per essersi schierata su posizioni a favore dei vaccini. Per le minacce e le intimidazioni, ora è stata messa sotto scorta. Questi episodi sono segnale, evidente, di un clima irricevibile. Non si può venire minacciati di morte se ci si dichiara pro-scienza. A lei, ancora tutta la solidarietà. Con l’augurio che i responsabili di questo vile atto intimidatorio vengano rintracciati”.
Così in una nota Valentina Cuppi, Presidente dell’Assemblea Nazionale del PD