In riferimento all’art. 2, commi 3 e 4 del Regolamento nazionale, si specifica e si chiarisce che il divieto di elettorato passivo per i componenti delle Commissioni regionali e provinciali per il Congresso non si estende ai rappresentanti dei candidati nelle stesse Commissioni regionali e provinciali.
Pertanto, i rappresentanti dei candidati potranno, se lo vorranno, candidarsi all’Assemblea nazionale se in possesso dei requisiti richiesti dallo Statuto del PD e dal Regolamento nazionale.

 

Scarica la Circolare interpretativa art. 2 Regolamento nazionale