La Commissione nazionale per il Congresso, riunita si in data 16 marzo 2017 al fine di garantire ai candidati alla Segreteria nazionale una comunicazione su basi paritarie, in attuazione dell’art. 13 comma 5 e art. 14 del Regolamento per l’elezione del Segretario e dell’Assemblea nazionale,

delibera:
  1. Le banche dati specificate nei punti seguenti sono quelle relative all’Anagrafe certificata degli iscritti al PD alla data del 28 febbraio 2017.
  2. Titolare del trattamento è il solo Partito Democratico, nella figura del suo Legale Rappresentante. Il Titolare nomina il “Responsabile interno” altrattamento, il quale dirigerà un Ufficio specifico, composto dai rappresentanti dei candidati alla Segreteria nazionale nella Commissione nazionale per il Congresso e dall’Ufficio Anagrafe del PD, a cui il Titolare delega l’operatività sui dati. Il responsabile interno, a sua volta, nominerà entro il 20 marzo 2017, secondo quanto definito dal D.Lgs. 196/2003, i Coordinatori delle Commissioni regionali e provinciali per il Congresso quali “Responsabili esterni” al trattamento.
  3. I dati devono essere trattati nel rispetto delle normative vigenti a tutela della riservatezza dei dati personali. Ogni infrazione a tale regola è soggetta a ricorso da presentare alla competente Commissione di Garanzia.
  4. I segretari dei Circoli, delle Federazioni territoriali/provinciali e delle Unioni regionali utilizzano i dati degli albi e delle banche dati della relativa struttura territoriale per il lavoro corrente di partito, la partecipazione democratica a manifestazioni ed eventi e per altre finalità nell’interesse del Partito Democratico e non dei singoli candidati.
  5. I membri della Commissione nazionale per il Congresso e i candidati alla carica di Segretario nazionale possono consultare, anche attraverso un loro delegato, le banche dati presso la sede nazionale del PD, sotto la supervisione del responsabile interno al trattamento. Per consultazione si intende: prendere visione delle Anagrafi degli iscritti, fare ricerche, raccogliere statistiche. E’ espressamente vietata l’esportazione e la stampa dei dati.
  6. Ogni candidato può richiedere a livello nazionale al massimo 4 invii di mail agli iscritti ricompresi nelle banche dati. Gli effettivi destinatari, le modalità, l’ordine e la tempistica degli invii saranno stabiliti dall’Ufficio di cui a l punto 2.
  7. I membri delle Commissioni regionali per il Congresso e i rappresentanti regionali dei candidati alla Segreteria nazionale possono consultare, anche attraverso un loro delegato, le banche dati relative alla propria regione, con le modalità descritte al punto 5. La consultazione deve avvenire presso la sede ove le banche dati sono depositate. Eventuali richieste di invii di mail presentate dai rappresentanti dei candidati saranno gestite in modo congruo e con pari trattamento dalle Commissioni regionali per il Congresso che dovranno ispirarsi al principio della ricerca del più ampio consenso. In ogni caso, se richiesti, devono essere garantiti almeno 4 invii per candidato. Avverso eventuale rifiuto può essere presentato ricorso alla Commissione regionale di Garanzia che decide entro le successive 24 ore e in secondo grado alla Commissione nazionale di Garanzia che decide in via definitiva nelle successive 24 ore.
  8. I membri delle Commissioni provinciali per il Congresso e i rappresentanti provinciali dei candidati alla Segreteria nazionale possono consultare, anche attraverso un loro delegato, le banche dati relative alla propria Federazione/provincia, con le modalità descritte al punto 5. La consultazione deve avvenire presso la sede ove le banche dati sono depositate. Eventuali richieste di invii di mail presentate dai rappresentanti dei candidati saranno gestite in modo congruo e con pari trattamento dalle Commissioni provinciali per il Congresso, che dovranno ispirarsi al principio della ricerca del più ampio consenso. In ogni caso, se richiesti, devono essere garantiti almeno 4 invii per candidato. Avverso eventuale rifiuto può essere presentato ricorso alla Commissione provinciale di Garanzia che decide entro le successive 24 ore e in secondo grado alla Commissione regionale di Garanzia che decide in via definitiva nelle successive 24 ore.
  9. I candidati all’Assemblea nazionale possono consult are le banche dati, con le modalità descritte al punto 5, esclusivamente attraverso il rappresentante regionale del candidato alla Segreteria nazionale che autorizza il collegam ento delle liste dei candidati all’Assemblea nazionale al candidato Segretario. Ev entuali richieste di invii di mail per conto di ogni singola lista potranno essere present ate dal rappresentante regionale del candidato alla Segreteria nazionale e saranno gesti te in modo congruo e con pari trattamento dalla Commissione regionale per il Cong resso. Avverso eventuale rifiuto può essere presentato ricorso alla Commissione regional e di Garanzia che decide entro le successive 24 ore e in secondo grado alla Commissio ne nazionale di Garanzia che decide in via definitiva nelle successive 24 ore.
  10. Ciascun iscritto può richiedere alla Commissione p rovinciale per il congresso territorialmente competente informazioni riguardant i la propria posizione, e, nel caso, comunicare le variazioni che riguardano i propri da ti. Per ogni altro tipo di consultazione, l’iscritto deve inoltrare motivata richiesta alla C ommissione provinciale per il congresso competente per territorio, la quale decide nel risp etto delle norme sulla privacy. Avverso l’eventuale rifiuto, l’iscritto può inoltrare ricor so alla corrispondente Commissione provinciale di Garanzia che decide entro 72 ore. In secondo e ultimo grado decide la Commissione regionale di Garanzia territorialmente competente nelle successive 72 ore.

 

Scarica la Delibera n. 22 – Utilizzo banche dati