La Commissione nazionale per il Congresso, riunitasi in data 23 marzo 2017,

premesso che:
  • il Segretario dimissionario del Circolo PD di Molfetta presentava ricorso a questa Commissione al fine di veder annullate 262 iscrizioni effettuate in maniera illegittima, a suo dire, dall’ex Segretario – suo predecessore – successivamente alla cessazione della sua carica. Dichiarava, appunto, che l’ex Segretario avrebbe utilizzato l’accesso al sistema PD Profile, in tal modo registrando i 262 tesserati di cui sopra. A prova di ciò, riportava un colloquio avuto con il suo predecessore, il quale non solo non negava tale accusa ma, effettuando l’accesso al sistema in sua presenza, dava dimostrazione di come avesse effettuato tale operazione illegittima;
  • la Commissione provinciale per il congresso di Bari certificava le 262 iscrizioni contestate e pertanto il coordinatore del Circolo adiva questa Commissione per veder annullata tale certificazione;
  • con nota depositata presso questa Commissione, l’ex Segretario del Circolo e attuale resistente, affermava che le tessere in oggetto erano state da lui rilasciate nei mesi di settembre e ottobre 2016, periodo in cui era in carica. Affermava, inoltre, che si trattava di rinnovi e che le quote economiche, regolarmente versate dagli iscritti, erano state immediatamente versate sul c/c del PD di Molfetta. A supporto, depositava nota firmata dal Tesoriere in carica del Circolo, con la quale confermava tali dichiarazioni;
  • l’accesso al sistema PD Profile, effettuato dall’ex Segretario del Circolo, non veniva smentito, ma giustificato dal fatto che lo stesso resistente aveva dimenticato, al momento dell’inserimento nel sistema dei nominativi dei 262 iscritti, di spuntare la casella relativa al pagamento effettuato. Specificava anche che uno dei nominativi è quello del ricorrente e che durante l’incontro avvenuto tra i due aveva appunto chiarito il motivo e lo scopo dell’accesso effettuato nel sistema PD Profile;
Tanto premesso
pur considerando che il resistente avrebbe dovuto preventivamente avvisare il Segretario del Circolo in carica delle sue intenzioni, tese esclusivamente ad una correzione materiale delle informazioni già presenti nel sistema;
tenuto conto della dichiarazione del Tesoriere del Circolo, eletto durante la Segreteria del ricorrente, che conferma che le quote relative ai 262 iscritti contestati erano già presenti nel c/c del PD di Molfetta al momento della sua elezione,
delibera
il rigetto del ricorso e la conferma della validità delle 262 iscrizioni contestate.

Scarica la Delibera n. 33 – Molfetta