La Commissione nazionale per il Congresso, riunitasi in data 29 marzo 2017,

– visti i ricorsi presentati da parte di richiedenti l’iscrizione online al PD delle Federazioni territoriali di Avellino e della BAT;
considerato che:
  • la Delibera n. 31 di questa Commissione consente il completamento della procedura di iscrizione al PD entro il giorno di celebrazione della Riunione di Circolo;
  • tale facoltà è riconosciuta esclusivamente agli iscritti online i quali, avendo compiuto la procedura di iscrizione secondo le regole previste dallo Statuto del PD e del Regolamento delle iscrizioni on-line, sono stati certificati dall’Organizzazione nazionale;
  • rileva quanto segue
    1. La procedura di iscrizione online richiede obbligatoriamente che la quota di iscrizione al PD sia pagata utilizzando una delle forme di pagamento previste dalla piattaforma informatica;
    2. qualora un richiedente l’iscrizione decida di utilizzare, come modalità di pagamento, il bollettino di c/c postale, la procedura da seguire – come espressamente indicato all’atto dell’iscrizione – prevede:
      1. l’obbligo di scaricare e stampare il bollettino prestampato;
      2. il pagamento effettivo dello stesso;
      3. l’obbligo di scannerizzare e inserire nella piattaforma informatica il bollettino, quale prova dell’avvenuto pagamento. Tale procedura, ai fini dell’inserimento nell’anagrafe certificata 2016 e ai fini dell’elettorato attivo per la prima fase del congresso nazionale, deve essere stata compiuta entro e non oltre il 28 febbraio 2017. Solo in questo modo l’iscritto potrà essere certificato e potrà completare la procedura prevista, così come specificato nella Delibera n. 31;
    3. i ricorrenti hanno omesso colpevolmente di adempiere alla procedura descritta al punto precedente, in quanto non hanno provveduto a scannerizzare ed inserire nella piattaforma informatica il bollettino pagato entro il 28 febbraio 2017. Tanto premesso, per tutti i motivi esposti
      delibera
      1. i ricorsi dei richiedenti l’iscrizione online sono respinti e gli stessi restano esclusi dalle anagrafi certificate degli iscritti al PD alla data del 28 febbraio 2017;
      2. i richiedenti l’iscrizione online i quali, avendo provveduto al pagamento della quota prescritta utilizzando il bollettino di c/c postale, dovessero completare la procedura prevista al punto 2) della narrativa, risulteranno regolarmente iscritti al PD per l’anno 2017, ricorrendo le altre condizioni previste dallo Statuto del PD e dal Codice Etico. In alternativa, potranno richiedere la restituzione della somma versata.

Scarica la Delibera n. 36 – Ricorsi online