La Commissione nazionale per il Congresso, riunitasi in seduta permanente in data 18 e 19 aprile 2017,
premesso che:
  • lo Statuto del PD disciplina all’art. 9 le modalità di elezione del Segretario e dell’Assemblea nazionale. In particolare, il comma 7 recita: “ai fini dell’elezione, le candidature a Segretario nazionale vengono presentate in collegamento con liste di candidati a componente dell’Assemblea nazionale”… omissis. Lo stesso comma 7 prevede che ogni altro aspetto è stabilito da un regolamento che, ai sensi del comma 1 dell’art. 9, deve essere approvato dalla Direzione nazionale, che demanda alla Commissione nazionale per il Congresso la sua applicabilità;
  • il suddetto regolamento, proposto all’unanimità dal la Commissione nazionale per il Congresso e approvato dalla Direzione nazionale, prevede all’art. 9 che “in ciascun Collegio può essere presentata una o più liste collegate a ciascun candidato alla Segreteria. Sono ammesse le liste presenti in almeno la metà dei Collegi di una Circoscrizione regionale. Le liste devono essere sottoscritte da almeno 50 iscritti in ciascun Collegio”;
  • la Commissione regionale del Congresso della Lombardia, ultimato l’esame delle sottoscrizioni delle liste di candidati all’Assemblea nazionale collegata a Michele Emiliano, certificava che solo le liste presentate nei Collegi n. 8, 13, 15, 16 e 18 erano accoglibili a norma di Regolamento;
  • la Commissione regionale del Congresso della Liguri a, ultimato l’esame delle sottoscrizioni delle liste di candidati all’Assemblea nazionale collegate a Michele Emiliano, certificava che solo la lista presentata nel Collegio Imperia-Savona era accoglibile a norma di Regolamento;
  • la Commissione nazionale per il Congresso ha già deliberato di estendere all’ambito regionale la territorialità delle sottoscrizioni, motivando questa decisione con la “struttura federale” (a base regionale) del PD, così come definita dal Capo III dello Statuto, e proprio per questo motivo le candidature presentate in una specifica regione non potevano essere sottoscritte da iscritti di una regione diversa. Per tutti i motivi esposti, ritenuto di applicare l o stesso principio ispiratore della struttura federale del PD, come stabilito dal Capo III dello Statuto anche per l’accettazione delle liste, armonizzando le rispettive decisioni, e anche al fine di consentire una più ampia partecipazione;
delibera all’unanimità
  1. l’ammissione alle primarie del 30 aprile 2017 la lista denominata “l’Italia è il nostro partito”, collegata al candidato Segretario Michele Emiliano, nei Collegi 8, 13, 15, 16 e 18 della Circoscrizione regionale della Lombardia;
  2. l’ammissione alle primarie del 30 aprile 2017 della lista denominata “Noi con Emiliano”, collegata al candidato Segretario Michele Emiliano, nel Collegio Imperia-Savona della Circoscrizione regionale della Liguria.

Scarica la Delibera n. 72 – Riammissione parziale liste Michele Emiliano