Il video della conferenza stampa di Maurizio Martina e Matteo Ricci

 

 

Risultati su cui costruire nuova stagione

Per il Pd dalle elezioni amministrative di domenica 10 giugno arrivano “dati incoraggianti”, “risultati su cui costruire la nuova stagione” del partito e “del centrosinistra”.
 
Lo dice il segretario reggente del Pd Maurizio Martina in conferenza stampa
 
“I dati di ieri sono incoraggianti, rivelano come ci siano tante persone pronte a dare ancora fiducia al centrosinistra e al Pd.
 
Sappiamo che questo lavoro adesso va assolutamente rafforzato, dobbiamo stare con i piedi per terra e dire parole di grande umilità ma anche determinazione.
 

Umili, aperti, uniti è determinati

“Dobbiamo rimanere aperti, uniti, umili e determinati. C’è un ballottaggio tra 15 giorni che dovremo giocare pancia a terra, facendo un appello a tutti i cittadini che hanno interesse a sostenere progetti di buon governo locale che rappresentano l’alternativa alla destra di questo paese”.
 
Ovviamente, “c’è ancora da lavorare molto”.
 
Ricci (Pd): altro che morti, ci siamo e da qui ripartiamo “A Comunali aumentiamo i consensi rispetto a Politiche”
 

PD aumenta i consensi con il centrosinistra dal 4 marzo

Altro che “morto”, il Pd e il centrosinistra “aumentano il consenso rispetto alle ultime politiche” e da questo “ripartiamo”.
 
Lo dice il responsabile enti locali del Pd, Matteo Ricci.
 
“Il Pd e il centrosinistra ci sono! Qualcuno dopo le Politiche costruiva scenari politici in cui il centrosinistra era destinato a scomparire, invece il centrosinistra c’è. Nonostante il clima politico, nonostante alcuni atteggiamenti non solo gravi, ma anche istituzionalmente poco corretti, impropri – il ministro dell’Interno che a urne aperte infrange le regole elettorali – nonostante le sparate sulla pelle degli immigrati… Il centrosinistra aumenta il proprio consenso”.
 
“Ovviamente le amministrative sono elezioni molto diverse dalle politiche”, precisa Ricci. Ma si tratta comunque di “un dato dal quale noi oggi ripartiamo. Sappiamo che i ballottaggi sono un’altra elezione, sostanzialmente. Ma chi dava per morto il Pd si sbagliava. Da qui oggi ripartiamo”.