pd, logo pd

“E’ un risultato di grande rilevanza il fatto che, sia nella Relazione del Segretario nazionale del PD Nicola Zingaretti, che nell’Ordine del Giorno adottato al termine della riunione odierna della Direzione Nazionale del Partito Democratico, i problemi e le prospettive delle Comunità italiane nel Mondo siano state messe al centro della discussione”

Così affermano in un comunicato congiunto, Nicolò Carboni, Francesco Cerasani, Eugenio Marino, Fabrizia Panzetti e Toni Ricciardi – membri della Direzione PD -, Massimiliano Picciani, Presidente dell’Assemblea Estero e Luciano Vecchi, Responsabile del Dipartimento Italiani nel Mondo del Partito Democratico.

“Si tratta del riconoscimento pieno sia del valore rappresentato dall’emigrazione italiana che dalla mobilitazione avvenuta anche in questi mesi difficili dalle Comunità, dalle associazioni, dagli organi di rappresentanza e dalla stessa rete del PD nel Mondo.”

“La Direzione del PD ha espresso la solidarietà dei Democratici agli oltre sei milioni di cittadini italiani residenti all’estero che, in maniera particolare nel Continente americano, si trovano a dovere affrontare situazioni difficilissime a causa della diffusione della pandemia e ha riaffermato l’impegno, come già accaduto, da ultimo, con i provvedimenti adottati per fare fronte alle conseguenze del Covid-19, a promuovere politiche di sostegno alle comunità italiane nel Mondo e a valorizzarne il contributo per il futuro del Paese.”

“E’ stato espressa la consapevolezza  delle difficoltà che, nelle circostanze presenti, i residenti all’estero devono affrontare per potere partecipare, come è loro diritto, alla consultazione referendaria ed ha ringraziato per gli sforzi che si stanno compiendo per potere garantire l’esercizio del voto, sia da parte della rete diplomatico-consolare che per l’impegno dei Comites e delle reti associative.”

“Il PD ha ribadito l’importanza di garantire, anche in futuro, una adeguata rappresentanza dei nostri concittadini nel mondo nel Parlamento italiano, lavorando a modifiche adeguate della Legge elettorale per la Circoscrizione Estero sulla scorta di quanto indicato dall’Assemblea Estero del Partito Democratico, tutelando l’universalità del diritto di voto e la territorialità della rappresentanza e sottolineando l’importanza di operare affinché vengano rafforzati gli organi di rappresentanza dei cittadini italiani residenti all’estero (COMITES e CGIE).”

“Oggi – concludono i rappresentanti democratici – si è prodotto un salto di qualità nella nostra iniziativa per la tutela e la valorizzazione dei nostri concittadini nei cinque Continenti che è anche il risultato dell’impegno costante per affermare il valore della loro partecipazione alla vita politica del Paese.”

*****

Ordine del Giorno assunto dalla Direzione nazionale del Partito Democratico il 7 settembre 2020