Vogliamo esprimere la nostra più sentita solidarietà ai cittadini di Dorgali e al sindaco di Cardedu per gli abietti attentati accaduti nel nuorese.

A Dorgali si e’ rischiata una strage: e’ stata fatta esplodere una sede storica del Partito Democratico in una delle strade centrali del paese, provocando danni strutturali all’intero palazzo e l’esplosione di alcune finestre delle case circostanti.

Ci sentiamo vicini alla segretaria del circolo PD di Dorgali Valentina Schirru che, come tanti di noi, porta avanti con passione, dedizione ed impegno la direzione di un circolo locale e certamente non merita di sentirsi bersaglio di vili attentatori che pensano di mettere a tacere la democrazia e la libertà’ delle idee.

Ci sentiamo vicini anche al sindaco di Cardedu, Matteo Piras, che ha visto la sua auto completamente incendiata nel cuore della notte, da ignoti attentatori con evidenti intenzioni intimidatorie. Il sindaco ha reagito con coraggio e ironia ma possiamo solo immaginare quanto questi attentati influiscano pesantemente sulla vita privata delle persone colpite.

Non possiamo che augurarci che cessi al più presto questo soffocante clima di intolleranza e violenza, verbale e materiale, che percepiamo crescere nel paese come un pericoloso cancro.

Ci auguriamo inoltre che gli attentatori siano individuati e puniti, confidando come sempre nelle nostre forze dell’ordine e nella magistratura.

 

I delegati della Circoscrizione estero eletti in Assemblea nazionale