“Il Consiglio dei Ministri ha approvato una norma con cui si semplificano le procedure per la presentazione delle liste alle elezioni per il rinnovo dei Comitati degli Italiani all’Estero (Com.it.Es), le cui procedure inizieranno il prossimo 3 settembre. Si tratta di una decisione importante, fortemente richiesta dal Partito Democratico, sulla base delle indicazioni del Consiglio Generale degli Italiani all’Estero (CGIE) e basata, in particolare, su un Ordine del Giorno del PD approvato dalla Camera dei Deputati.”

Così  Luciano Vecchi, Responsabile per gli Italiani nel Mondo del Partito Democratico, che prosegue: “Sarà così possibile concorrere in maniera plurale a costituire gli organismi di fondamentale importanza per la rappresentanza delle nostre Comunità nel Mondo.”

“Non abbiamo purtroppo trovato, in Parlamento, – afferma Vecchi – il consenso delle altre forze politiche al fine di permettere – prima della tornata elettorale – di approvare una ormai indispensabile Legge di riforma di tali organismi e di evitare la cosiddetta “inversione dell’opzione”, che obbliga a registrarsi preventivamente per avere diritto al voto.”

“Siamo impegnati a promuovere e a collaborare alla costituzione, nei cinque Continenti, di liste civiche e progressiste che, d’accordo con le specificità locali, portino nei Comites persone rappresentative delle energie, delle intelligenze e dei bisogni dei nostri concittadini.”