“Dimenticarsi” di dichiarare società all’estero non è eroismo. È bugia. Ci sarebbe piaciuto che i colleghi consiglieri del M5S lo avessero spiegato all’ex collega Enrico Cantone come avrebbero fatto con noi. E invece da loro, oggi in aula, solo silenzio e omissioni”. Lo scrive su Facebook Antonio Mazzeo, consigliere regionale Pd della Toscana.

Enrico Cantone ha rassegnato le dimissioni da consigliere del Movimento 5 stelle alla Regione Toscana, dopo la scoperta di alcune sue società non dichiarate a Malta.

Prosegue Mazzeo: “A Giacomo Giannarelli, Irene Galletti, Gabriele Bianchi e Andrea Quartini – esponenti 5stelle – poniamo dunque anche qui quattro semplici domande a cui ancora manca risposta:
1. Sapevate dell’email inviata dall’Espresso a Cantone?
2. Se lo sapevate perché avete taciuto insieme a lui per 4 giorni senza dire la verità?
3. Se non lo sapevate perché lo avete definito eroe anziché bugiardo dato che avrebbe mentito anche a voi?
4. Perché definite eroe una persona che ha nascosto per 7 anni al fisco (e a voi, se non lo sapevate) delle società all’estero?”.
“Oggi è uno spartiacque. Ogni volta che penseranno di farci la lezioncina morale gli ricorderemo questo giorno e questa copertina.
#malta”, conclude Mazzeo.