Image licensed by Ingram Image

“L’elezione di Stefania Pucciarelli a presidente della Commissione diritti umani del Senato suona come una dichiarazione di guerra ai diritti . M5S e Lega affidano il compito di vigilare sulla violazione delle libertà fondamentali a chi quelle libertà vorrebbe  distruggerle. Povera Italia”.

Così il responsabile Diritti civili del Pd Sergio Lo Giudice, già componente della Commissione diritti umani  del Senato , commenta l’elezione della senatrice leghista alla carica ricoperta da Luigi Manconi nella scorsa legislatura .

 

“Pucciarelli – spiega Lo Giudice –  è stata  indagata per istigazione all’odio razziale  per un suo “mi piace” sotto a un post che chiedeva i forni per gli immigrati. Invoca le ruspe nei campi rom. Ha invitato a a “prendere bene la mira” per uccidere i ladri in casa. È contraria al riconoscimento dei diritti delle persone Lgbt e a una legge contro la tortura. Affidare a un profilo simile la presidenza di quella delicata Commissione è stato peggio che affossarla. Da oggi chi ha a cuore i diritti umani dovrà stare attento ai siluri provenienti da quella postazione”.