Mimmo Lucano
©Imagoeconomica

“Sono certo che le forze dell’ordine, il Prefetto e la Questura garantiranno la libertà d’espressione dentro La Sapienza. Ma è evidente che solo questo annuncio di voler impedire un evento come quello di Mimmo Lucano è una provocazione che ci dice quanto sia importante accendere in tutto il Paese una battaglia delle idee, a difesa della Costituzione e della democrazia”.

 

Lo ha dichiarato il segretario del PD Nicola Zingaretti, dopo le provocazioni di Forza Nuova che ha dichiarato di voler ‘bloccare’ la conferenza del Sindaco di Riace, Lucano, invitato a sostenere una lezione alla facoltà di Lettere all’Università  La Sapienza, di Roma.

 

“Sono troppi i segnali che hanno tutti un indirizzo – ha proseguito il segretario – impedire l’espressione, la crescita e il rafforzamento degli spazi democratici.

 

“Solidarietà quindi a Mimmo Lucano, e ovviamente, come rappresentante delle istituzioni, faremo di tutto affinchè la conferenza si tenga, e si tenga, come deve avvenire in un Paese civile, nel rispetto delle opinioni che si vogliono esprimere”.

 

“Dopo le provocazioni di Casal Bruciato e di Torre Maura i fascisti vogliono manifestare lunedì prossimo anche all’interno dell’Università la Sapienza. Vogliono propagandare il loro odio contro Mimmo Lucano“, ha denunciato il coordinatore dell’iniziativa politica del PD, Marco Miccoli.

 

Roma è stufa di queste provocazioni e del continuo tentativo dei neofascisti, in questo caso di Forza Nuova, di alimentare continue tensioni”.

 

Chiediamo al Prefetto e Questore che si vieti questa ennesima sceneggiata che rischia di creare incidenti. Il ministro Salvini si preoccupi di tutelare anche la Capitale d’Italia dalle continue scorribande squadriste della destra neofascista romana. Dopo i recenti fatti non è possibile alcuna mediazione, il divieto di manifestare deve essere assoluto per evitare di costringere la città di Roma e i romani a subire una nuova giornata difficile e pericolosa”, ha concluso Miccoli.