“Voglio esprimere a nome mio e della comunità dei democratici solidarietà e vicinanza a Stefania Bonaldi, Sindaco di Crema, oggetto di una vera e propria aggressione xenofoba sui social network”. Lo ha scritto in una nota Marco Miccoli, responsabile comunicazione del PD.

 

Stefania Bonaldi, ha denunciato alla polizia postale alcuni “meme” diffusi sui social network in cui la si accusa di essere in qualche modo responsabile della tentata strage dell’autobus che trasportava gli studenti della scuola media Vailati avvenuta mercoledì 20 marzo.

Sulle immagini postate in rete si chiede alla Bonaldi di dimettersi perchè essendo “a favore dell’immigrazione incontrollata e contro il decreto sicurezza ha permesso al senegalese con precedenti di tentare una strage”.

Segnalando pubblicamente i post, la sindaca della cittadina lombarda si è rivolta alla polizia postale.

 

“Nelle ultime ore – ha scritto Bonaldi su Facebook – stanno girando una serie di fake news da parte di troll e siti fantasma che parlano della sottoscritta. Fake che vengono riprese da persone che non verificano le fonti e danno luogo a diffamazioni, calunnie ed insulti nei confronti della mia persona, anche particolarmente violenti. Si sta tentando di screditarmi prendendo di mira la mia posizione a difesa dei diritti di tutte le persone, senza distinzione di orientamento sessuale o di etnia, per associarla all’orrenda vicenda del autobus dirottato e alla assunzione dell’autista Italo Senegalese”

 

“Condanniamo con forza i toni usati contro di lei e il tentativo di alimentare un clima di violenza tramite la diffusione di false notizie che vorrebbero la sindaca Bonaldi in qualche modo responsabile della tentata strage del bus – ha proseguito Miccoli – solo perchè impegnata in difesa dei diritti di tutte le persone, senza distinzione alcuna – prosegue Miccoli -. Si tratta di un tentativo vile e meschino.

 

“Bene ha fatto perciò la Sindaca a presentare denuncia alla polizia postale. In attesa che venga fatta luce su quanto sta avvenendo confidiamo nell’azione delle forze dell’ordine affinchè si riesca ad individuare i responsabili di questa vera e propria campagna denigratoria.

 

In tutti i casi rigettiamo con forza qualsiasi tentativo di istituire l’equazione, migranti uguale criminalità, frutto, purtroppo anche del clima alimentato da questo governo”, ha concluso.

***

Anche il  Partito Democratico cremasco ha espresso la propria solidarietà al sindaco di Crema Stefania Bonaldi, Cinzia Fontana, coordinatrice del PD locale, ha voluto ribadire fortemente la vicinanza di tutta la comunità democratica. Ecco il comunicato integrale.

 

La Sindaca ha annunciato su Facebook la formalizzazione della denuncia. “Nella giornata di oggi, accompagnata dal mio legale di fiducia mi sono recata al Commissariato di P. S. di Crema al fine di formalizzare e depositare una denuncia – querela per ipotesi di reato di diffamazione aggravata e minacce che mi riguardano”.