“Siamo particolarmente contenti dei risultati social della pagina Facebook del Partito Democratico. Abbiamo raggiunto risultati mai visti negli ultimi anni, a dimostrazione che si può stare sui social in modo civile, senza fake news o bestie da scatenare, ma con l’unica arma che possiamo mettere in campo: quella di una comunità”.

 

Così Marco Furfaro, responsabile comunicazione della segreteria nazionale PD.

 

“Negli ultimi giorni abbiamo avuto risultati straordinari, spendendo 120 euro di sponsorizzazioni nell’ultima settimana di campagna elettorale, grazie alla community di migliaia di attivisti digitali, ai militanti, alle tante persone che hanno voluto essere megafono delle nostre attività.

 

Abbiamo le mani pulite, non abbiamo milioni di euro trovati chissà dove da spendere. Ma siamo felici di aver dimostrato che si può fare buona politica anche in rete, facendo diventare virali le storie delle persone che si battono per le proprie idee.

Abbiamo fatto tornare il Pd “popolare”, empatico, sui social network. Ancora c’è molto da fare, ma i dati dimostrano che non c’è solo la destra a occupare la rete”.

 

“Negli ultimi 28 giorni, i post della pagina Facebook del Partito Democratico hanno avuto oltre 4 milioni di visualizzazioni, con un incremento di 1,6 milioni rispetto al mese precedente – spiega ancora Furfaro – e oltre 2,5 milioni di interazioni (+1,1 milioni). I fan alla pagina sono aumentati dell’82%. Nell’ultima settimana di campagna elettorale abbiamo avuto 1,9 milioni di visualizzazioni (+700 mila rispetto alla settimana prima) e 1 milione di interazioni (+420 mila) con un aumento dei sostenitori della pagina del 54%.

 

Il post della vittoria, messo sulla pagina alle 2 di lunedì notte, ha totalizzato 18mila like, 600 mila visualizzazioni e 6 mila condivisioni. Credo che nessuno si aspettasse questi dati. Grazie anche a questa attività è stato possibile il risultato di domenica”.