“Il plenipotenziario di Salvini per gli affari con Mosca pizzicato a trafficare con i russi per ottenere finanziamenti per il suo partito e per influenzare il nostro voto? Caro Salvini vai a Mosca ma prima vieni a spiegare in Parlamento. Altro che prima gli italiani. Prima i russi”.

Lo scrive in una nota la vicesegretaria del Pd Paola De Micheli.

Matteo Salvini “venga a rispondere dell’episodio nell’aula della Camera“. Lo ha detto nell’aula di Montecitorio il deputato del Pd Emanuele Fiano, a proposito dell’incontro, registrato e pubblicato dal sito Buzzfeed, tra agenti russi e un collaboratore della Lega in cui si negozierebbe un piano di finanziamento alla Lega tramite il petrolio russo.
La democratica Lia Quartapelle, ha aggiunto: “Salvini non deve minacciare, deve spiegare. E se proprio pensa di non avere nulla da rimproverarsi allora quereli Savoini che, da quanto apprendiamo, stava trattando a nome suo. Se non querela Savoini e non spiega i suoi rapporti con la Russia vuol dire che c’è qualcosa di marcio. Non gli daremo tregua”.