Elezioni

“Vi domanderete: ma perché sono così nervosi i grillini? Perché nei collegi sceglie la gente, non sceglie la Casaleggio e Associati. Sceglie il popolo, non il sacro blog.
Fate questa domanda a Di Maio: “ma tu in quale collegio uninominale ti candidi?”.
Io, Matteo Richetti, sarò a Modena e vediamo se vinco. Tu, caro Di Maio? Dove corri? A Pomigliano come quando hai preso 59 preferenze?
Dicci dove corri Luigi anziché fare polemiche. E buona campagna elettorale a tutti”.

E’ quanto si legge nel post Facebook di Matteo Richetti, portavoce del segretario del PD, in risposta alle polemiche del M5S contro il ‘Rosatellum’.

 

Richetti : “I grillini rimpiangono il Porcellum, la legge perfetta per fare in modo che Grillo, Casaleggio e Di Maio possano scegliersi i loro candidati sconosciuti, basati solo sulla fedeltà al capo“.

 

Anche il vicepresidente della Camera Roberto Giachetti in post Facebook ha commentato le reazioni del M5S contro la riforma della legge elettorale.

“Li sentite? ‘Eversione, colpo di Stato…’. Ricomincia il circo sulla legge elettorale.
Mdp e grillini dicono tutto e il contrario di tutto per buttare la palla in calcio d’angolo, ma scusa dopo scusa è del tutto evidente che vogliano solo una cosa: non dare al Paese un nuovo sistema di voto.
Parliamoci francamente: con questa legge elettorale ci sono ampi miglioramenti.
È un sistema misto, proporzionale e maggioritario, e ha un consenso più largo della maggioranza di governo. L’alternativa? Il Consultellum, una legge scritta con le sentenze della Corte Costituzionale, disomogenea tra Camera e Senato. Sapete cosa vi dico?
Lasciateli cantare, se riusciamo a fare la legge elettorale sarà comunque un traguardo importante e necessario”.