“Sono davvero di grande rilievo le iniziative promosse in vista dell’8 settembre, giornata mondiale della fisioterapia, dall’Ordine delle Professioni Sanitarie di Bologna insieme all’Albo dei Fisioterapisti, dedicate all’osteoartrosi.

Le patologie croniche rappresentano la sfida presente e futura del Servizio Sanitario: è necessario lavorare a 360° sull’impatto e sul peso delle patologie, sviluppando un lavoro multiprofessionale e a tutela della salute globale dell’individuo.

La cronicità deve prevedere – di certo – un efficace approccio medico ma deve includere l’intervento di tutte le professioni coinvolte, che agiscono insieme nella costruzione di un percorso di cura longitudinale e continuativo.

La lotta contro l’impatto delle malattie croniche deve concentrarsi sulla prevenzione e sullo sviluppo dell’autonomia dell’individuo, allo scopo di evitare inutili ospedalizzazioni e mantenere il luogo di cura il più possibile vicino alla casa del cittadino.

Nello sviluppo dell’integrità e della specificità di ciascuna professione, si deve agire a tutela dei professionisti della salute. Proprio per queste ragioni il Partito democratico ha proposto e sostenuto con forza l’istituzione dell’Ordine dei Fisioterapisti, riconoscendo il ruolo di oltre settantamila professionisti che lavorano nella promozione della salute. Il fisioterapista gioca un ruolo cruciale non solo nella cura ma anche nella prevenzione delle malattie croniche, svolgendo un lavoro necessario a promuovere il migliore stato di salute possibile”.

Così in una nota Sandra Zampa, responsabile Salute della segreteria nazionale del PD.