Image licensed by Ingram Image

“Nella sua prima intervista la neo ministra per la Famiglia e le Disabilità, Alessandra Locatelli, conferma senza alcun pudore i tagli lineari previsti nell’ultima legge di bilancio all’istruzione e, in particolare, all’inclusione scolastica. Si tratta, come ormai sanno tutti, di 4 miliardi nei prossimi tre anni.

Apprezziamo il suo esercizio di verità, rispetto a chi, nel suo governo, ha provato sempre a negare questi tagli, ma ora è necessario che intervenga e faccia valere le sue deleghe. In caso contrario dimostrerà che il Ministero creato ad hoc è assolutamente inutile e rappresenta l’ennesima prova di un governo che fa solo propaganda, senza occuparsi dei problemi delle persone più deboli che invece dovrebbe sostenere.”

Lo afferma Camilla Sgambato, responsabile Scuola della segreteria nazionale del Pd.