monica cirinnà
© Imagoeconomica

“Il gravissimo episodio di questa mattina a Napoli, l’ennesima sparatoria dopo quelle delle ultime settimane a Roma, per di più davanti a una scuola, squarcia il velo sui reali contorni del problema sicurezza nel nostro Paese: la sicurezza non si garantisce con le misure propagandistiche del ministro dell’Interno, armando i cittadini grazie alla riforma della legittima difesa o disponendo il dispiego massivo di forze di polizia in assetto antisommossa in occasione delle manifestazioni, per lo più di opposizione al governo”.
 
“La sicurezza si garantisce assicurando la presenza sul territorio e, soprattutto, intervenendo alla radice sulle cause, anche e soprattutto socioeconomiche, della criminalità. Un paese meno libero e più povero è un paese più insicuro: il ministro e il Governo si concentrino su questo e non sulla propaganda”. Lo dichiara la senatrice del Pd Monica Cirinnà.
 
E su Twitter, l’ex  guardasigilli e deputato del Pd Andrea Orlando scrive: “Forse è il caso che il ministro degli interni tra un blocco navale e un selfie, si occupi del fatto che a Napoli si spara e si uccide nelle strade”.