Emanuele Fiano, Giorgio Gori candidato
Emanuele Fiano (Foto di Alessandro Paris / Imagoeconomica)

“A proposito di parole: il senatore Maurizio Gasparri è molto esperto, dato che negli anni in cui lui era al governo il centrodestra scriveva “più sicurezza per tutti” e poi nelle leggi di Stabilità tagliava circa 4 miliardi di investimenti per Sicurezza e Difesa, tagli di cui ancora paghiamo le conseguenze.

 

Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza, Vigili del Fuoco, che assieme alla Protezione civile stanno affrontando in queste ore con straordinaria abnegazione l’emergenza nelle zone del Paese flagellate dalla neve e dal terremoto, hanno potuto negli ultimi dodici mesi effettuare circa 6mila assunzioni straordinarie grazie all’impegno di governo e maggioranza.

 

E proprio in queste ore il Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco ha annunciato acquisti straordinari di strumenti e vestiario per l’emergenza neve e gelo per le squadre operanti in Abruzzo e nelle zone critiche, con i fondi stanziati dalla precedente legge di Stabilità.

 

Anche quest’anno, come ha tempestivamente comunicato il ministero della P.A., i lavoratori dei comparti Sicurezza, Soccorso pubblico e Difesa avranno il contributo di 80 euro, gennaio compreso. Le risorse sono già contenute nella legge di Bilancio per il 2017, assieme a quelle per il riordino delle carriere e per il contratto, oltre a ulteriori fondi. Gasparri può quindi stare tranquillo, si tratta solo di attendere qualche giorno per la pubblicazione del decreto da parte della presidenza del Consiglio.

 

Un’ultima annotazione: avrei sperato che Forza Italia si tenesse fuori, in queste ore, dalla cinica campagna elettorale giocata sull’emergenza terremoto e neve. Gasparri, invece, ci dimostra che il vizio di fare propaganda a prescindere dal momento drammatico è duro a morire”.

 

Così Emanuele Fiano della segreteria del Partito Democratico.