In una nota Manuela Ghizzoni, Responsabile Istruzione, Università e Ricerca nella Segreteria del Pd dichiara: 
“Condividiamo e apprezziamo gli obiettivi del Piano scuola estate 2021 disposto dal ministro Bianchi, che porta in dote solide basi finanziarie alle scuole, 520 milioni tra risorse Pon e nuovi finanziamenti del decreto Sostegni, per potenziare le capacità relazionali e di socialità e rinforzare i saperi e le competenze disciplinari.
Dopo l’alternanza di lezioni in presenza o a distanza, le difficoltà per progettare la didattica integrata e la fatica di apprendere in ambienti digitali, non sempre con adeguata strumentazione, è importante offrire, a tutte e tutti su basa volontaria, un ampio ventaglio di opportunità che si svilupperanno dall’estate all’autunno
Le scuole dell’autonomia hanno idee e sono pronte a predisporre i propri progetti, strettamente connessi al loro contesto territoriale e sociale, per contrastare la povertà educative e le nuove fragilità.
I progetti delle scuole potranno trovare corrispondenza nei Patti educativi di comunità perché lo studio di gruppo, le uscite sul territorio, la pratica sportiva, l’educazione alla cittadinanza siano una esperienza collettiva di progresso sociale.
Per questo motivo attendiamo che il Governo rinnovi i finanziamenti a vantaggio dei Comuni per l’organizzazione e il potenziamento dei centri estivi, così che possano offrire opportunità di crescita e socialità alle famiglie, a partire da quelle in condizioni disagiate, purtroppo in aumento”.