Image licensed by Ingram Image

“Dopo il piano straordinario di assunzioni di oltre 102.000 insegnanti, entro l’anno verrà bandito il Concorso nazionale, riservato agli insegnanti abilitati, che completerà il percorso di stabilizzazione del precariato nelle scuole del Paese. Gli insegnanti delle graduatorie di istituto avranno dunque l’opportunità di continuare a lavorare questo anno con i 28.000 contratti annuali previsti dalla legge a cui si aggiungono quei posti, anche di potenziamento, che non dovessero trovare i profili professionali corrispondenti nelle graduatorie ad esaurimento, in attesa di un concorso dalle dimensioni inedite che supererà i 60.000 posti preventivati”.
Lo ha dichiarato Francesca Puglisi, responsabile Scuola del Partito Democratico.

 

“Deve essere chiaro a tutti-prosegue Puglisi- che il Governo ha deciso di ampliare il numero di insegnanti a disposizione delle scuole, 55.000 in più rispetto allo scorso anno, per potenziare l’offerta formativa e migliorare la qualità e l’efficacia della didattica a beneficio degli studenti. Ora è arrivato il momento di lavorare assieme per rispondere alla vera sfida educativa che abbiamo davanti a noi: dimezzare la dispersione scolastica, migliorare apprendimenti, competenze e occupabilità dei nostri ragazzi, far tornare la scuola ad essere davvero la più potente leva contro le disuguaglianze di partenza del nostro Paese”.