Image licensed by Ingram Image

“Sulla sentenza della Corte di Cassazione, che ha deciso che tutti i bambini dovranno magiare il cibo preparato alla mensa scolastica, ritengo vada fatta una riflessione ampia”. Così  Camilla Sgambato, responsabile Scuola del PD.

“Il diritto alla mensa, infatti, è strettamente connesso al diritto alla salute e all’accesso all’istruzione e rappresenta un momento educativo di fondamentale importanza.

Per questo sarebbe auspicabile che tutti i bambini, insieme, possano accedere ad un pasto sano, caldo, di qualità e differenziato in base alle esigenze.

Purtroppo, sono sempre di più i casi in cui, a causa delle condizioni di difficoltà delle famiglie di provenienza, molti minori siano privati di questo diritto.

La mensa deve essere riconosciuta come un servizio pubblico essenziale e, in questo senso, deve essere garantita la possibilità a ogni minori di accedervi.

I gruppi Pd di Camera e Senato, nei mesi scorsi, hanno depositato una mozione per chiedere al governo di impegnarsi a garantire a tutti i bambini il diritto alla ristorazione anche attraverso l’istituzione di un Fondo per assicurare tale diritto anche a chi proviene da una famiglia in difficoltà economica.

Questa è una battaglia importante e sarebbe un bel segnale se la politica tutta insieme provasse ad affrontarla. Stiamo parlando, infatti, di garantire a tutti i bambini il diritto a consumare un pasto“.